Rassegna stampa di notizie più o meno interessanti (per me) dalla rete

SFIDUCIA NEGLI ALTRI? L’ANTIDOTO C’E’

In Rassegna Stampa on maggio 22, 2008 at 12:36 pm

ROMA – Sei diffidente, guardingo e restio a concedere la tua piena fiducia al prossimo, sempre sospettoso che gli altri vogliano approfittarsi di te o che la loro disponibilità e simpatia nasconda secondi fini? Colpa dei centri nervosi della diffidenza verso gli altri, l’amigdala, dove si scatenano le paure, e una porzione dello striato, il nucleo dorsale caudato, che regola i nostri comportamenti futuri decidendoli in base alle esperienze passate.

Ma niente paura, il nostro corpo ha predisposto un ‘antidoto’ alla sfiducia che ci permetta di avere una vita sociale: l’ossitocina, già noto come ormone della fiducia e dell’affetto, ha spiegato all’ANSA Thomas Baumgartner dell’Università di Zurigo, che spegne i “macchinari nervosi della diffidenza e quindi infondere in noi fiducia negli altri”.

Resa nota sulla rivista Neuron, la scoperta potrebbe essere foriera di applicazioni terapeutiche, infatti malfunzionamenti dei circuiti che demoliscono la nostra fiducia negli altri potrebbero essere alla base di disturbi neurologici quali autismo e fobia sociale, ha spiegato Baumgartner. Sono già in corso sperimentazioni: un altro membro del team, lo psicologo Markus Heinrichs, sta testando gli effetti di uno spray a base di ossitocina su persone colpite da disturbi come fobia sociale e personalità borderline. Scoperta tre anni fa dalla stessa equipe svizzera, l’ossitocina è ormai considerata in maniera indiscussa l’ormone della fiducia e dell’affetto.

E’ una molecola importantissima, é grazie a lei per esempio che sboccia l’amore tra mamma e neonato, ma anche l’affetto nelle relazioni di coppia e la fiducia negli altri. Tuttavia, ha spiegato Baumgartner, dopo la scoperta dell’ossitocina restava oscuro il suo meccanismo d’azione e su quali circuiti nervosi agisse. Per scoprirlo i neurologi hanno sottoposto un gruppo di volontari a due giochi, in uno, basato sulla fiducia, i volontari dovevano affidare il proprio denaro a un fiduciario, il quale poi, investendolo, poteva decidere se restituire o tenere per sé i profitti dell’investimento.

L’altro gioco invece era semplicemente una ‘prova di rischio’ in cui la cessione dei profitti degli investimenti era probabilisticamente decisa da un computer. In entrambi i giochi i volontari perdevano il denaro, ma solo nel primo gioco vivevano l’esperienza negativa della fiducia tradita (si erano fidati dell’investitore). I neurologi hanno somministrato loro ossitocina o una sostanza placebo, osservandone il comportamento e contemporaneamente l’attività del loro cervello con la risonanza magnetica.

Mentre l’ossitocina non ha alcun effetto nella prova di rischio dove non entra in gioco la fiducia, la sua azione è risultata dirimente nell’altro gioco: nonostante i tradimenti del fiduciario, sotto l’effetto dell’ossitocina i volontari continuavano ad affidargli i soldi mostrando dunque fiducia incondizionata nei suoi confronti. Contemporaneamente a ciò nel loro cervello si ‘disattivavano’ amigdala e nucleo dorsale caudato. Il placebo invece non induceva questa fiducia incondizionata, né la disattivazione di quei circuiti, cresceva quindi tra i volontari la sfiducia nei confronti dell’investitore che li aveva gabbati.

Ciò dimostra che amigdala e nucleo dorsale caudato sono i centri nervosi che ingenerano diffidenza nel prossimo. “Non a caso – ha concluso Baumgartner – un tratto distintivo dei fobici sociali è l’iperattivazione dell’amigdala che si può considerare una delle principali cause dei loro comportamenti tesi ad evitare le situazioni sociali”.

(fonte: ANSA)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: