Rassegna stampa di notizie più o meno interessanti (per me) dalla rete

Tragedia a Verona: marito fa strage

In Rassegna Stampa, Tragedies on novembre 21, 2008 at 12:04 pm

L’uomo, un commercialista, ha ucciso la moglie avvocato e i tre figli e poi si è sucidato. I bambini erano in pigiama

VERONA – Un uomo di 43 anni ha ucciso la moglie (coetanea), i tre figli (di 9, 6 e 3 anni) e poi si è suicidato. È accaduto ieri sera a Verona, nella zona di San Michele Extra. Lo riferisce la questura della città veneta. L’uomo era un noto commercialista della città mentre la moglie era avvocato. «La scientifica è sul posto per compiere tutti i rilievi e accertare la dinamica dei fatti. E verificare se è stato lui a compiere la strage» ha detto un addetto stampa della questura veronese. Le vittime sono Alessandro Mariacci, la moglie Maria Riccarda Carrara Bottagisio, e i loro tre figli maschi di 3, 6 e 9 anni. La famiglia da poco si era trasferita a San Michele Extra: viveva in una porzione di una casa colonica, ristrutturata, con una corte privata. Nella casa non è stato trovato finora alcun biglietto che possa aiutare a comprendere le ragioni della strage.

LA RICOSTRUZIONE – Una delle ipotesi della polizia di Verona, che segue le indagini sul caso, è che la strage sia da collocarsi presumibilmente tra le 22.30 e le 23 di giovedì sera. Qualche vicino di casa avrebbe riferito agli investigatori di aver sentito intorno a quell’ora dei colpi secchi, ma non di averci fatto particolarmente caso. Le vittime erano tutte vestite con abiti usati solitamente quando si sta in casa. I bambini, secondo quanto si è appreso, erano tutti in pigiama, la donna invece indossava una tuta da ginnastica.

IL RITROVAMENTO – Le vittime sarebbero morte tutte con un colpo di pistola alla testa. A trovare i corpi è stata la donna delle pulizie entrando in casa. Dopo aver aperto la porta dell’abitazione con le chiavi di cui è in possesso, ha trovato in taverna la donna e un bambino riversi sul pavimento. In una camera c’erano i corpi di altri due bambini e nel letto matrimoniale il corpo dell’uomo.

UNA BELLA ABITAZIONE – Sul letto, accanto al cadavere dell’uomo sono state trovate due pistole semiautomatiche, una delle quali con il cane alzato. Non è escluso che l’omicida-suicida le abbia usate entrambe. La famiglia viveva in una porzione di una casa colonica, ristrutturata, con una corte privata. Un bella abitazione, perfettamente ordinata.

(fonte: CORRIEREDELLASERA.IT)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: